Ti trovi in:

Home » Territorio » Il paese di Dambel » Storia e cultura

Storia e cultura

di Martedì, 08 Marzo 2016

Durante i lavori di restauro dell’ottobre 2004 sul lato dell’edificio, che guarda il cimitero, è stato rinvenuto un affresco del ‘400. Esso abbelliva la facciata del corpo quadrato dell’antica costruzione, che sorgeva in questo luogo da tempo immemorabile. 

La leggenda di Santa Barbara Si presume che Santa Barbara sia vissuta sul finire del trecento dopo Cristo, in Antochia (nella zona dell’attuale Turchia) o in Toscana. Barbara era una bellissima ragazza richiesta in sposa da molti pretendenti, ma lei non aveva intenzione di sposarsi, perché voleva consacrarsi a Dio. La leggenda narra che Dioscuro, suo padre, non accettasse la sua decisione e così fece costruire una torre per rinchiudere al suo interno la figlia. 

La prima notizia della Chiesa risale al 1242. Fu eretta ad occidente del paese, sul Doss di Sadorni. Studiosi importanti affermano che la parte centrale della chiesa sia stata ricostruita sui ruderi dell’antico tempio dedicato a Saturno.La parte più antica è di base quadrata, misura 8 per 8 metri. Il  presbiterio fu aggiunto tra il 1433 e il 1520, lo si può dedurre dallo stemma nobiliare dei Rolandini situato sulla volta, realizzato tra il 1433 e il 1447.